Il nostro istituto

organigramma_1.jpg        Funzionigramma

 

Dirigente e collaboratori

  • Dirigente scolastico: Di Falco Anna Maria
  • Collaboratore del dirigente scolastico: Campria Concetta
  • Collaboratore del dirigente scolastico: Marchetta Maria Clelia
  • Fiduciario sede succursale: Buccheri V e Russo S.

 

RSPP e RLS

Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione: Mattina Salvatore

Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza: Sig. Miria Giuseppe

 

Funzioni Strumentali al piano dell’offerta formativa

Macroarea 1 organizzativa gestionale:

Prof. M. C.Catasta  (valorizzazione eccellenze)

Prof. S. Saitta  - S.Papotto ( viaggi istruzione)

Prof O.Russello (viaggi studio)

Macroarea 2 potenziamento e valorizzazione competenze  studenti: 

Prof.  V. Buccheri (idei - sostegno studio  - cinema e teatro)

Prof. R. Finocchiaro  (idei – potenziamento studio)

Prof. M. Tufigno  G.Gennaro  (orientamento in ingresso e in uscita)

Prof. Gennaro Grazia (dispersione)

Macroarea 3 rapporti con il territorio:

A. Caponetto, D'Urso F.

Macroarea 4  formazione docenti e ATA:

G. Nocita, Monte A.

Macroarea 5 organizzativa informatica e dematerializzazione

S. Sapienza

Documentarista

Rizzo C.

Animatore Digitale 

Sapienza Salvatore

 

Segreteria

Direttore dei servizi generali ed amministrativi: Cucchiara Francesca

Assistenti Amministrativi

Segreteria didattica

  •  Spitaleri Anna
  •  Ciccia Roberta

Segreteria del personale

  • Denaro Rosario
  • Gennarino Giuseppe con funzione di sostituzione DSGA
  • Canonico Anastasio

Amministrazione ed economato

  • Scansetti Caterina

Patrimonio-Ufficio acquisti

  •  Coco Bruno

Protocollo

  • Ventura Fabio

 Assistenti tecnici

  • Bonaccorso Francesco (Lab Fisica e Scienze)
  • Lattuca Giuseppe (Lab Informatica e Lingue)

 

Dipartimenti disciplinari

Disciplina Direttore di dipartimento
Religione A. Puglisi
Italiano G. Nocita
Lingue straniere Monte A.
Filosofia -Scienze Umane C. Cosentino
Matematica e fisica Finocchiaro R.
Scienze naturali C. Nicolosi
Arte Vaccaielli G.
Materie musicali A. Faro
Scienze motorie Bertella P.
 Sostegno M. Costa
Diritto A. M. Scuderi

Direttori dei Laboratori

Laboratorio Docente
Lingue Bongiorno
Informatica sede centrale Sapienza S.
Informatica -Fisica sede succursale La Rosa L.
Fisica Finocchiaro R.
Scienze sede centrale Nicolosi C.
Scienze sede succursale Vitale V.
   

Coordinatori di Indirizzo

Indirizzo Docente
Linguistico Motta A.
  Patanè A.
Scienze Umane Cosentino M. C.
  Bellofiore S.
Economico Sociale Lanno G.
  Spampinato R.
 Misicale  Chisari R.
  Lacagnina G.

Responsabili delle commissioni

CommissioneReferenti
 Orientamento  
 Viaggi d'istruzione S. Saitta
 Elettorale S. Mattina, La Rosa L.
 Esami ammissione Liceo Musicale A. Faro, E. Dibennardo
 INVALSI L. La Rosa
 CIC C. Cosentino, Landro M, Patanè A, Catasta M.C, Vitale V.
 Biblioteca G. Gennaro, Spadaro F.
Saggio Breve Faro A.,  L. Pidone
Orario scolastico G. Nocita, La Rosa L.
Privacy R. Spampinato
Tirocinio e graduatorie S. Mattina
Alunni H e alunni BES M. Costa, M. C. Marchetta
Amministartore sito Istituto  Sapienza S.
RSPP Mattina S.

Visto il DPR n. 235 del 21/11/2007 Regolamento recante lo Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria (art. 5-bis Patto Educativo di Corresponsabilità)

 

Si stipula con la famiglia dello studente il seguente

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA’

 con il quale

 

LA SCUOLA SI IMPEGNA A:

  • Fornire una formazione culturale aperta alla pluralità delle idee, nel rispetto dell’identità di ogni studente
  • Offrire un ambiente favorevole alla crescita umana e culturale  della persona
  • Offrire iniziative concrete per il recupero di situazioni di ritardo o di svantaggio, al fine di favorire il successo formativo e combattere la dispersione scolastica, oltre a promuovere il merito e incentivare le situazioni di eccellenza
  • Garantire la massima trasparenza nelle valutazioni e nelle comunicazioni, mantenendo un costante rapporto con le famiglie in termini di disponibilità e correttezza professionale.

LO STUDENTE SI IMPEGNA A:

  • Prendere coscienza dei propri diritti-doveri rispettando la scuola intesa come insieme di persone, ambienti e attrezzature
  • Rispettare i tempi programmati e concordati con i docenti per il raggiungimento dei risultati attesi
  • Rispettare gli orari giornalieri e settimanali  come indicati nel Regolamento di Istituto( con particolare riferimento alle assenze o alle uscite anticipate nel fine settimana)
  • Rispettare le consegne e gli impegni derivanti dalle lezioni e dai compiti assegnati da svolgere a livello individuale a casa
  • Accettare, rispettare e aiutare gli altri, impegnandosi a comprendere le ragioni dei loro comportamenti e a prevenire forme o atti di bullismo.

Lo studente che trasgredisce ai doveri sopra menzionati, in relazione alla gravità e alla reiterazione dei comportamenti negativi, può incorrere nelle seguenti sanzioni:

  1. ammonizione scritta vidimata dalla Dirigenza o dalla Vicedirigenza;
  2. sospensione dalle lezioni da 1 a 5 giorni,
  3. sospensione fino a 15 giorni,
  4. esclusione dallo scrutinio finale;

Si sottolinea che dopo 7 ingressi posticipati e/o uscite anticipate si incorre in un richiamo scritto

LA FAMIGLIA SI IMPEGNA A:

  • Informarsi sulle scelte educative della scuola e condividerle ed eventualmente fornire proposte per il loro miglioramento
  • Rispettare gli orari giornalieri e settimanali come indicati nel Regolamento di Istituto, evitando richieste di uscite anticipate e assenze non motivate, soprattutto nel fine settimana
  • Mantenere un comportamento di rispetto delle decisioni prese dalla scuola, dichiarando disponibilità al confronto per conoscerne le motivazioni, senza assumere aprioristicamente atteggiamenti difensivi ingiustificati nei confronti dei figli.

In questa  sezione sono contenuti  i documenti di valutazione dei rischi, i regolamenti, i piani di sorveglianza, i piani di emergenza e le normative relative all'igiene e la sicurezza del nostro istituto.

Allegati:
FileAutoreDimensione del File
Scarica questo file (sintesi piano emergenza_.pdf)sintesi piano emergenza_.pdfsalvosap62 kB
Scarica questo file (Procedure sicurezza - videoterminale.pdf)Procedure sicurezza - videoterminale.pdfsalvosap138 kB
Scarica questo file (Norme di sicurezza per gli studenti.pdf)Norme di sicurezza per gli studenti.pdfsalvosap448 kB
Scarica questo file (Circolare prova di evacuazione Turrisi.pdf)Circolare prova di evacuazione Turrisi.pdfsalvosap1183 kB

In questa pagina elenchiamo in termini generali gli organi collegiali della scuola e ne descriviamo composizione e funzioni. 


Dal menu contestuale sulla destra della pagina potete accedere alle informazioni specifiche sugli organi del nostro istituto.

Che cosa sono

Gli organi collegiali sono organismi di governo e di gestione delle attività scolastiche a livello territoriale e di singolo istituto. Sono composti da rappresentanti delle varie componenti interessate e si dividono in organi collegiali territoriali e organi collegiali scolastici.

Rappresentanza

Il processo educativo nella scuola si costruisce in primo luogo nella comunicazione tra docente e studente e si arricchisce in virtù dello scambio con l'intera comunità che attorno alla scuola vive e lavora. In questo senso la partecipazione al progetto scolastico da parte dei genitori è un contributo fondamentale. Gli Organi collegiali della scuola, che - se si esclude il Collegio dei Docenti - prevedono sempre la rappresentanza dei genitori, sono tra gli strumenti che possono garantire sia il libero confronto fra tutte le componenti scolastiche sia il raccordo tra scuola e territorio, in un contatto significativo con le dinamiche sociali. Tutti gli Organi collegiali della scuola si riuniscono in orari non coincidenti con quello delle lezioni

Composizione

  • Consiglio di classe. Nella scuola secondaria superiore: tutti i docenti della classe, due rappresentanti dei genitori e due rappresentanti degli studenti; presiede il dirigente scolastico o un docente, facente parte del consiglio, da lui delegato.
  • Consiglio d'Istituto. Nella scuola secondaria superiore: il consiglio di istituto, nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni, è costituito da 19 componenti, di cui 8 rappresentanti del personale docente, 2 rappresentanti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 4 dei genitori degli alunni, 4 degli alunni e il dirigente scolastico, membro di diritto. Il consiglio d'Istituto è presieduto da uno dei membri, eletto tra i rappresentanti dei genitori.
  • La Giunta esecutiva è composta da un docente, un rappresentante del personale amministrativo o tecnico o ausiliario, da un genitore e da uno studente. Di diritto ne fanno parte il dirigente scolastico, che la presiede, e il direttore dei servizi generali e amministrativi che ha anche funzioni di segretario della giunta stessa.
  • Collegio dei docenti. E' costituito da tutti i docenti della scuola, supplenti compresi. E' presieduto dal dirigente scolastico. Le sue competenze sono strettamente connesse all’attività didattica e trovano la loro massima espressione nella progettazione, approvazione e verifica del Piano dell’Offerta formativa.

Compiti del consiglio di classe

  • Nella sola componente docenti ha compiti di programmazione e valutazione dell'attività didattica e di valutazione del profitto e del comportamento degli alunni; decide motivatamente, secondo i criteri generali deliberati dal collegio dei docenti e indicati nel POF, relativamente all'ammissone degli alunni alla classe successiva o agli esami di stato conclusivi.
  • Ha inoltre la facoltà di formulare al collegio dei docenti proposte in ordine all'azione educativa e didattica e di proporre l'adesione a iniziative di sperimentazione nonché quello di agevolare ed estendere i rapporti reciproci tra docenti, genitori ed alunni.
  • Nella composizione allargata ha la facoltà di formulare agli altri organi collegiali proposte organizzative per il migliore funzionamento generale della scuola e dell'attività didattica; delibera, su proposta dei singoli docenti e dei dipartimenti disciplinari, in merito all'adozione dei libri di testo per le classi dei successivi anni.
  • Fra le mansioni del consiglio di classe rientra anche quello relativo ai provvedimenti disciplinari a carico degli studenti, con le modalità previste dal Regolamento di disciplina.

Elezioni

  • I rappresentanti dei genitori nei consigli di classe vengono eletti nel corso di assemblee convocate dal dirigente scolastico entro il 31 ottobre di ogni anno.
    La convocazione viene di solito fissata per un giorno non festivo e in orario non coincidente con le lezioni ed è soggetta a preavviso scritto di almeno 8 giorni.
    Le procedure operative sono contenute nella O.M. 215/91, artt.21 e 22.
  • Per il consiglio di istituto, sia in caso di rinnovo dell'organo, giunto alla scadenza triennale, sia in caso di prima costituzione, le elezioni vengono indette dal dirigente scolastico. Le operazioni di votazione debbono svolgersi nelle date fissate dal MIUR, un giorno festivo dalle ore 8.00 alle ore 12.00 e in quello successivo dalle ore 8.00 alle 13.00.
    Indicazioni più dettagliate in merito alle procedure sono tuttora contenute nella O.M. 215/91 e nella O.M. 277/98 che modifica e integra la precedente normativa.
  • La componente studentesca del consiglio d'istituto viene rinnovata ogni anno: nel caso non si debba procedere al rinnovo triennale di tutte le componenti, l'elezione si svolge con procedura semplificata, nello stesso giorno previsto dal dirigente scolastico per l'elezione dei rappresentanti degli studenti nei consigli di classe (entro il 31 ottobre di ogni anno) 

Il Consiglio di istituto, a sua volta, elegge al suo interno la Giunta esecutiva.

(Pagina liberamente tratta dal sito del MIUR

Per approfondimenti segui i collegamenti seguenti:

  • Compiti del consiglio d'istituto e della giunta esecutiva
  • Composizione del consiglio d'istituto dell'Ettore Conti
  • Regolamento interno (sono sinteticamente richiamati compiti e competenze degli organi collegiali)